Tutti gli articoli di Elena Provenzano

Occupazione Istat Asia

Visualizza tutte le analisi in evidenza

Previsioni di assunzione a Varese nel trimestre maggio-luglio 2021

Le previsioni di assunzione delle imprese varesine, rilevate mensilmente dal sistema camerale insieme a Unioncamere, sono pubblicate sul sito Excelsior Unioncamere  che con la nuova veste si è innovato sia sotto l’aspetto metodologico che organizzativo per fornire indicazioni tempestive a supporto delle politiche attive del lavoro. Di seguito i risultati trimestrali e mensili.

 Bollettino_maggio_luglio -395 KB

Visualizza tutte le analisi in evidenza

Andamento iscrizioni e cessazioni d’impresa – 2021

Mediante questi bollettini periodici la Camera di Commercio di Varese desidera monitorare settimanalmente l’andamento di iscrizioni e cessazioni al Registro delle Imprese. Dopo un anno eccezionale, come quello appena concluso, diventa ancora più importante seguire la capacità di reazione del sistema imprenditoriale e valutare l’impatto della crisi sul tessuto produttivo provinciale.

 Bollettino_isc_ces_31mag_6giu – 2MB

Visualizza tutte le analisi in evidenza

Analisi area del Piambello

La provincia di Varese è stata suddivisa in 12 aree omogenee per caratteristiche socio-economiche. Ciascuna area è stata analizzata in modo approfondito da un punto di vista demografico, economico e turistico.

L’area del Piambello, composta da 20 comuni inseriti nell’omonima Comunità Montana, si trova nella parte Nord orientale della provincia di Varese. Confina a Nord con la Svizzera, a Est col Lago Ceresio, la stessa Svizzera e la provincia di Como.

 PIAMBELLO_Analisi_territoriali_rev – 1 MB

Visualizza tutte le analisi in evidenza

Rapporto IDE Varese – 2019

Il progetto Interreg STICH evidenzia interessanti dati sugli Investimenti Diretti all’Estero a Varese, comprese le motivazioni delle imprese a collocarsi in provincia di Varese piuttosto che nel Canton Ticino. Di seguito il rapporto completo condotto dal prof. Marco Mutinelli dell’Università di Brescia.

 Sitch IDE Varese Rapporto finale R&P – 2MB

Visualizza tutte le analisi in evidenza

Il settore costruzioni in provincia di Varese – 2020

Occorre ricordare che il settore edile è un settore fondamentale all’interno dell’economia perché muove un indotto considerevole (insieme all’automotive è uno dei settori che genera maggiori ricadute positive sulla filiera e l’intera economia). L’edilizia è l’unico comparto produttivo che acquista beni e servizi per oltre il 90% da tutti gli altri settori merceologici di cui circa l’ 80% prodotto all’interno del territorio nazionale.

Attualmente è ancora fermo, anche se  qualche piccolo spiraglio viene dal bonus casa e sblocca cantieri.

Bisogna rimettere in moto la domanda di abitazioni, spazi commerciali e produttivi e spingere gli investimenti pubblici e privati perché la leva dell’edilizia sull’economia è considerevole (effetto moltiplicatore e attivatore). L’effetto moltiplicatore nel settore delle costruzioni è molto alto per numerosi Stati membri dell’UE, variando tra 1,9 e 2,9. Ciò significa che per ogni euro speso per la produzione di costruzioni, si generano da €1,9 a €2,9 dell’attività economica totale (secondo Ance € 3,4).

Occorrerà poi capire dal Recovery plan che cosa verrà messo in campo, ma ci sono buone prospettive per il settore, proprio perché si è consapevoli che è un fondamentale attivatore del sistema economico.

Si immagina provvedimenti per l’edilizia residenziale e non (mutui agevolati, sgravi sugli oneri e sgravi fiscali, semplificazione, ecc.), contributi e incentivi sulla ristrutturazione degli immobili e sulla rigenerazione di edifici vecchi o rimasti invenduti, impulso agli investimenti pubblici e alla realizzazione di grandi opere.

 EdiliziaVarese2021 – 740 Kb

Visualizza tutte le analisi in evidenza

Flussi migratori nell’area transfrontaliera – 2020

Comprendere le migrazioni che interessano il Ticino è un tema di
fondamentale importanza ed è una delle sette priorità tematiche del
Programma della statistica cantonale 2020-2023. Quando si è pensato di illustrare le potenzialità delle informazioni raccolte nell’ambito del progetto STICH, il cui scopo è la creazione di una piattaforma statistica, la scelta non poteva dunque che cadere su di uno studio delle migrazioni internazionali, in particolare quelle tra il Ticino e le province limitrofe dell’Italia.
I dati e gli indicatori raccolti all’interno del progetto STICH sono stati utilizzati per caratterizzare gli spostamenti così da disporre non solo dell’ottica demografica del fenomeno ma anche di quella territoriale capace di evidenziare le peculiarità delle località di partenza e di destinazione.

 Flussi_migratori_Svizzera – 1 MB

Visualizza tutte le analisi in evidenza

Il mercato del lavoro in Canton Ticino -2020

Questo articolo descrive il mercato transfrontaliero dell’area tra Ticino, Piemonte e Lombardia in maniera comparativa e sistemica. L’approccio utilizzato permette di meglio comprendere le dinamiche di quest’area fortemente interconnessa, caratterizzata in particolare dalla presenza di lavoratori frontalieri che dall’Italia si recano a lavorare in Ticino. Oltre a presentare le caratteristiche del mercato del lavoro transfrontaliero, il presente articolo mostra l’importanza di un approccio che vada oltre le frontiere statistiche e guardi l’area nel suo insieme. Questo permetterebbe di migliorare la governance locale, fornendo una base fattuale, complessiva e meglio rappresentativa del mercato del lavoro transfrontaliero.

 MDL_CH – 3MB

Visualizza tutte le analisi in evidenza