Tutti gli articoli di Elena Provenzano

Excelsior: i programmi occupazionali per l’anno 2018 delle imprese varesine

Le previsioni di assunzione 2018 delle imprese varesine, rilevate mensilmente dal sistema camerale insieme a Unioncamere, sono pubblicate sul sito Excelsior Unioncamere  che con la nuova veste si è innovato sia sotto l’aspetto metodologico che organizzativo per fornire indicazioni tempestive a supporto delle Politiche attive del lavoro. Di seguito i risultati annuali.

BollettinoExcelsior_2018 – 662 KB

TavoleExcelsior_2018 – 2 MB

BollettinoExcelsior2017 – 794 KB

TavoleExcelsior2017 – 2 MB

 

Vai alla sezione dedicata a indagini, studi e ricerche sull'economia provinciale.

Investimenti Diretti all’Estero (IDE) di Varese (2017)

Sono 26mila i dipendenti che lavorano nelle 282 multinazionali collocate sul nostro territorio e circa un addetto su 10, a Varese, è occupato in aziende a partecipazione straniera, mentre il corrispondente fatturato vale 10 miliardi di euro. Nel tempo Varese si dimostra un’area sempre più attrattiva e interessante per gli investitori esteri!

IDE_Entrata – 232 KB
IDE_Uscita – 254 KB 

 

 

Vai alla sezione dedicata a indagini, studi e ricerche sull'economia provinciale.

Varesini oltreconfine a quota 55mila

Sono 55mila i varesini che si sono trasferiti all’estero e che risultano iscritti all’Aire (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) a fine 2017. Un dato – elaborato dall’Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio – che colloca Varese al 28° posto tra le province italiane con maggior numero di residenti all’estero. Se però lo stesso dato viene, opportunamente, ponderato sulla base della popolazione, la nostra provincia si pone al 67° posto sulle 107 italiane, con un’incidenza pari al 6,2% sul totale dei residenti.

Pubblicato -113 kb

Vai alla sezione dedicata a indagini, studi e ricerche sull'economia provinciale.

Quanti stranieri a Varese?

Varese, a livello nazionale, si colloca a metà classifica per incidenza degli stranieri residenti e per la precisione al 54° posto su 107 province. La classifica è guidata da Prato, Piacenza e Milano ed è chiusa da Enna, Oristano e dalle Province del Sud della Sardegna.

Stranieri_pubb – 32 kb

Occupazione straniera -26 kb

Comunicato-23esimo-rapporto-ISMU – 571 kb

Ricerca Ministero del Lavoro – 2018

Vai alla sezione dedicata a indagini, studi e ricerche sull'economia provinciale.

GreenItaly il rapporto di Unioncamere 2017

Rapporto di Unioncamere sulla green economy in Italia. I Quaderni di Symbola. Il report analizza a livello nazionale l’andamento della green economy con particolare attenzione alla richiesta di green jobs e agli investimenti in tecnologie verdi. Sono presenti anche i dati per la provincia di Varese relativi alle assunzioni programmate in green jobs e agli investimenti per ridurre l’impatto ambientale e risparmiare energia.

GreenItaly 177 – 4MB

Vai alla sezione dedicata a indagini, studi e ricerche sull'economia provinciale.

Varese Terra di Moto: in 90mila viaggiano su 2 ruote

I motocicli a Varese sono 89.838, +1,4% rispetto allo scorso anno e sono cresciuti, nell’ultimo anno più delle auto +1,2%.
I motocicli sono 10 ogni 100 abitanti, mentre abbiamo 66 auto ogni 100 abitanti.
In Italia, Varese è a metà classifica per numero di motocicli ogni 100 abitanti. Una classifica guidata dalle città liguri di Imperia, Savona e Genova.

Moto -301 Kb

Vai alla sezione dedicata a indagini, studi e ricerche sull'economia provinciale.

Io sono cultura 2018

Il rapporto di Unioncamere nazionale, realizzato annualmente dalla Fondazione Symbola, offre un’approfondita panoramica sull’industria culturale italiana.  Nel rapporto sono anche presenti dati relativi al nostro territorio in particolare l’incidenza del numero di imprese del sistema culturale sul totale che nel 2017 raggiunge quota 7,8%.

Io sono cultura 2018 – 2MB

DatiVACultura -124 KB

Vai alla sezione dedicata a indagini, studi e ricerche sull'economia provinciale.

Il mercato del lavoro in Lombardia e nelle principali regioni UE a specializzazione manifatturiera

Un approfondimento realizzato da Irs sulle dinamiche dell’occupazione in Lombardia e in altre regioni europee nel periodo 2008-2017. Il documento analizza separatamente i periodi 2008-2013 (crisi) e 2017-2013 (ripresa).
Tale analisi consente di distinguere, all’interno dei fenomeni che osserviamo in Lombardia, quali siano riconducibili a tendenze strutturali (condivise quindi da tutte le regioni) e quali invece siano specifici della realtà italiana o lombarda.

Alcuni spunti:

  • dal 2013 l’occupazione in Lombardia torna a crescere compensando le perdite registrate durante crisi, ma la ripresa risulta inferiore a quella registrata nelle altre regioni a vocazione manifatturiera (a eccezione della Catalogna)
  • in tutta Europa la ripresa occupazionale è spinta dalla maggiore partecipazione femminile
  • l’occupazione giovanile è stata penalizzata in tutte le regioni, tranne in quelle tedesche, ma in Lombardia il calo è stato particolarmente pronunciato
  • la crescita del part-time è una tendenza che accomuna tutte le regioni, mentre il calo del lavoro indipendente sembra un fenomeno prettamente italiano e tedesco
  • si è verificata una ricomposizione dei titoli di studio, con la crescita significativa dei laureati e il calo dei lavoratori poco istruiti; questo fenomeno, particolarmente rilevante nel Rhône-Alpes, è meno evidente in Lombardia e nelle altre regioni fortemente specializzate nella manifattura
  • in quasi tutte le regioni si osserva un aumento dell’occupazione dell’industria manifatturiera nel comparto della medio-alta tecnologia a scapito degli altri comparti. Nel periodo 2008-2017 in Lombardia l’occupazione cresce solo nel comparto a medio alta tecnologia, pur rimanendo la regione maggiormente specializzata (in termini di occupazione) nelle produzioni a medio-bassa tecnologia

Mercato del lavoro_confronto Lomb-EU_2008-20177 – 1 MB

Vai alla sezione dedicata a indagini, studi e ricerche sull'economia provinciale.

Giornata dell’economia – maggio 2017

L’economia reale dal punto di osservazione delle Camere Commercio. Rapporto Varese 2017. On line il rapporto annuale a cura dell’Ufficio Studi della Camera di Commercio di Varese con il seguente indice: popolazione e stranieri, imprese, lavoro, turismo, commercio estero, credito, ricchezza prodotta, istruzione e cultura.

 Booklet_Giornataeconomia20177 – 800 kb

Vai alla sezione dedicata a indagini, studi e ricerche sull'economia provinciale.